Fino a qualche anno fa, in merito al dibattito sulla possibilità di introdurre tablet ed altri supporti digitali nelle scuole, la società era profondamente spaccata: da un lato i puristi della cultura, coloro che sostenevano che per imparare non si può prescindere dalle vecchie consuetudini e dallo studio tradizionale, dall'altro gli innovatori, quelli che vedevano nei tablet, nei pc e negli altri supporti la possibilità di imprimere alla scuola quella svolta rivoluzionaria che, ormai, si attende da secoli.

Come sempre, la verità sta nel mezzo, nel senso che era ormai tempo che la scuola italiana si aggiornasse, mettendosi al pari di altri stati europei industrializzati e all'avanguardia, introducendo nei programmi scolastici lo studio approfondito di materie, come l'informatica e le lingue, che per troppi anni hanno penalizzato gli studenti italiani, seppur eccellenti sotto tanti altri punti di vista, rispetto ai colleghi europei.

Ovviamente quando parliamo di introduzione di tablet nelle scuole ci riferiamo alla scuola dell'obbligo e alle superiori, per quanto riguarda il mondo universitario già da qualche anno il vantaggio derivante dal poter avere in unico (e leggero) dispositivo manuali, libri e appunti non era di certo passato inosservato. Acquistare un tablet magari in offerta su un sito come questo (perché diciamocelo gli universitari spesso non hanno molti soldi da spendere) è diventata per molti studenti una tappa obbligata, il modo migliore di investire i soldi guadagnati con lavoretti occasionali o con i soldi ricevuti per i buon voti riportati agli esami.

Ma, finalmente, sembra che questo spirito di innovazione stia abbracciando tutto il sistema educativo ed è così che a Bardonecchia, in provincia di Torino, una scuola superiore ha varato una politica total-tablet, dicendo addio a libri e quaderni in favore di tablet sui quali si studia e si prendono appunti.

La migrazione verso questo nuovo sistema è stata graduale: è iniziata nel 2006 con l'installazione di un collegamento a banda larga; nel 2011 l'uso del tablet è stato concesso in alcune classi sperimentali e, vista la buona riuscita dell'iniziativa, nel 2014 è stato ampliato a tutti gli studenti della scuola.

Tuttavia, siamo ancora lontani dallla diffusione di una cultura digitalizzata, poiché ancora oggi, in diverse scuole, i genitori hanno opposto un netto rifiuto all'introduzione dei tablet nella scuola, anche se questi si sarebbero sostituiti ai libri solo per poche ore a settimana. Ed è proprio quello che è accaduto in una scuola di Roma, dove i genitori, preoccupati per il fatto che le innovazioni digitali avrebbero potuto danneggiare l'istruzione dei figli, si sono opposti alla proposta avanzata dalla preside.

Progresso sì, ma a piccole dosi.

 

IL CONVEGNO DI CONFARTIGIANATO A PALAZZO COLONNA

Venerdì 28 marzo (ore 17.30) – Aula Consiliare

Si parlerà di «Credito alle imprese a sostegno della ripresa economica» nel convegno che, venerdì 28 marzo prossimo (ore 17.30), verrà ospitato nell’Aula consiliare di Palazzo Colonna. Un’occasione di approfondimento dei provvedimenti messi in atto dal governo centrale in tema di lavoro e sviluppo promossa da Confartigianato Imprese Roma in collaborazione con ConfRoma Servizi Finanziari.

Leggi tutto: Credito alle Imprese a sostegno della ripresa economica

La “Particella di Dio”: la Fisica ad un bivio

Venerdì 28 Marzo

Luciano Maiani  intervistato da Enrica Battifoglia

alle Scuderie Aldobrandini di Frascati

Il Bosone di Higgs, teorizzato negli anni giusto 50 anni fa, nei lavori del fisico scozzese, e rivelato solo nel 2012, ha scatenato una delle più grandi attività di ricerca nel campo della particelle elementari, e insieme uno sforzo tecnologico nella scienza applicata che ha avuto, e avrà nel futuro, notevoli ripercussioni nel mondo scientifico e ingegneristico. Questa particella è un tassello fondamentale del Modello Standard che descrive il mondo così come lo conosciamo e nello stesso tempo è la porta di accesso ad un’evoluzione del modello stesso...

Leggi tutto: Frascati: La particella di Dio

Ciampino: stazione FS e "furbetti del pass invalidi"; un binomio che tristemente si ripete. Ieri la Polizia Locale ne ha ritirati 12 su 15

La Polizia Locale di Ciampino, al termine di una delle ormai ricorrenti operazioni di monitoraggio e controllo nei parcheggi siti nei pressi della principale stazione ferroviaria cittadina, ha ritirato ieri 12 permessi per il parcheggio destinati agli invalidi sui15 permessi utilizzati per sostare in Piazza Luigi Rizzo e Piazzale Kennedy da pendolari.

Nonostante la frequenza dell’azione a tutela degli invalidi sia attiva già da anni, e nonostante la periodicità con la quale vengono effettuate le operazioni di controllo nei pressi della principale stazione ferroviaria, ancora una volta si è verificata una elevata casistica di infrazioni, che vanno dall’uso improprio di tagliando originale (ovvero invalido ignaro a casa e auto utilizzata da parenti), all’uso di un tagliando in fotocopia scaduto e intestato a persona defunta; dal caso di tagliando originale scaduto ed anch’esso intestato a persona defunta, ai casi di tagliandi utilizzati in fotocopia a colori. 

Leggi tutto: Ciampino: furbetti del Pass Invalidi

Si rinnova ancora una volta l'appuntamento con le politiche di contrasto al randagismo avviate dalla Comunità Montana impegnata nelle attività per la tutela dei cani e degli animali in genere e per la promozione dell'adozione dei randagi.

Il prossimo sabato 5 aprile pesso l'ambulatorio veterinario di Rocca Priora dalle ore 8.30 alle ore 13.00 , si svolgerà una giornata di microchippatura canina gratuita a  favore dei residenti nei Comuni di Rocca Priora, Rocca di Papa, Monte Compatri e Colonna.

"Un'altra importante opportunità dedicata e rivolta al nostro territorio per fronteggiare una problematica annosa come il randagismo - precisa il  Presidente Giuseppe De Righi  -  e che nello stesso tempo ci permette di portare avanti l'attività dell'ambulatorio veterinario comprensoriale".

Le prenotazioni si effettuano solo ed esclusivamente in modalità telematica mediante la compilazione di una form on line  http://www.cmcastelli.it/it/servizi-associati/randagismo/microchip/ . Termine ultimo per la presentazione delle prenotazioni è il giorno 02 aprile 2014 alle ore 13.00, non saranno accettate persone prive di prenotazione o residenti altrove.

L'ambulatorio veterinario comprensoriale è sito a Rocca Priora in Via del Mattatoio snc. 

UFFICIO STAMPA CM CASTELLI

Condividi questa pagina sul tuo Social Network