Domenica 23 novembre 2014 Inaugurazione del nuovo Centro COSMETICA Naturalia presso

l'Officina Artigianale in Via XXIV Maggio, 82 Grottaferrata

Tel.: 06 96846637 - www.centronaturalia.com


PRODOTTI

BIO MAKE UP, TRATTAMENTI VISO – CORPO, OLI DA MASSAGGIO, 
INTEGRATORI ALIMENTARI NATURALI (capsule e liquidi), IDROMELI, 
SPEZIE, MIELI FUNZIONALI, ACQUE PROFUMATE, INSAPORITORI SENZA SALE

SERVIZI

*CORSI INFORMATIVI PER LA SALUTE

* INTOLLERANZE PER ADULTI E BAMBINI

* CONSULENZE NUTRIZIONALI E NATUROPATICHE

        

Gli agenti del Comando di Polizia Locale di Ciampino, impegnati nel dispositivo di controllo serale disposto dall'Amministrazione comunale, hanno colto in flagrante gli autori delle centinaia di affissioni abusive che hanno deturpato l'arredo urbano nelle ultime settimane.

Da diversi giorni, infatti, tutte le principali strade cittadine erano state letteralmente invase di manifesti e depliant relativi ad iniziative musicali e cabarettistiche che si svolgeranno nel litorale romano, sia mediante affissioni su pali della luce, segnaletica stradale e campane del vetro, sia coprendo sulle plance i manifesti regolarmente affissi dalle attività produttive del territorio.

Gli autori delle affissioni, una coppia di nazionalità rumena residente nei castelli romani, così come i loro committenti, sono stati sanzionati ai sensi del regolamento comunale per le affissioni e pubblicità, che prevede una sanzione in misura ridotta di 419 euro per ogni installazione di pubblicità non autorizzata. Oltre alle sanzioni, gli autori sono stati diffidati a rimuovere tutte le affissioni abusive, cosa effettuata sul momento. 

Leggi tutto: Ciampino: Polizia locale sanziona "imbrattatori seriali" e rimuove manifesti abusivi

palazzo colonna marino«A TRENT’ANNI DAL CONCORDATO, IL RAPPORTO TRA LAICI E CATTOLICI»

Il convegno a Palazzo Colonna promosso dall’associazione Artisticamente Fenice e dalla Fondazione Bruno Buozzi con il patrocinio dell’assessorato alla Cultura del Comune di Marino

Mercoledì 30 aprile – Aula Consiliare – ore 9.30

Marino, 23 aprile 2014 - La riforma, datata 18 febbraio 1984 del Concordato del 1929 tra lo Stato Italiano e la Chiesa Cattolica, è il tema del convegno «A trent’anni dal Concordato, il rapporto tra Laici e Cattolici» in programma permercoledì 30 aprile (ore 9.30) nell’ Aula Consiliare di Palazzo Colonna.

L’evento di riflessione e approfondimento promosso dall’associazione «Artisticamente Fenice» presieduta da Antonio Ortolani e dalla «Fondazione Bruno Buozzi, ente di ricerca e studi politici e sociali presieduto da Giorgio Benvenuto, è patrocinato dal Comune di Marino, assessorato alla Cultura e Pubblica Istruzione guidato da Arianna Esposito.

Leggi tutto: Marino: Convegno a Palazzo Colonna

A Frascati i canoni di locazione sono in calo perché i potenziali affittuari riescono a sputare spesso sconti del 7-8% sul prezzo d’affitto, per far fronte al difficile momento economico. A realizzare uno studio sul mercato locativo in città è Solo Affitti, il franchising immobiliare leader in Italia nella locazione con 350 agenzie (40 in Spagna), che ha recentemente aperto la prima agenzia in via Domenico Seghetti.

Leggi tutto: a frascati canoni di locazione in calo: gli inquilini spuntano sconti del 7 -- 8%

Fino a qualche anno fa, in merito al dibattito sulla possibilità di introdurre tablet ed altri supporti digitali nelle scuole, la società era profondamente spaccata: da un lato i puristi della cultura, coloro che sostenevano che per imparare non si può prescindere dalle vecchie consuetudini e dallo studio tradizionale, dall'altro gli innovatori, quelli che vedevano nei tablet, nei pc e negli altri supporti la possibilità di imprimere alla scuola quella svolta rivoluzionaria che, ormai, si attende da secoli.

Come sempre, la verità sta nel mezzo, nel senso che era ormai tempo che la scuola italiana si aggiornasse, mettendosi al pari di altri stati europei industrializzati e all'avanguardia, introducendo nei programmi scolastici lo studio approfondito di materie, come l'informatica e le lingue, che per troppi anni hanno penalizzato gli studenti italiani, seppur eccellenti sotto tanti altri punti di vista, rispetto ai colleghi europei.

Ovviamente quando parliamo di introduzione di tablet nelle scuole ci riferiamo alla scuola dell'obbligo e alle superiori, per quanto riguarda il mondo universitario già da qualche anno il vantaggio derivante dal poter avere in unico (e leggero) dispositivo manuali, libri e appunti non era di certo passato inosservato. Acquistare un tablet magari in offerta su un sito come questo (perché diciamocelo gli universitari spesso non hanno molti soldi da spendere) è diventata per molti studenti una tappa obbligata, il modo migliore di investire i soldi guadagnati con lavoretti occasionali o con i soldi ricevuti per i buon voti riportati agli esami.

Ma, finalmente, sembra che questo spirito di innovazione stia abbracciando tutto il sistema educativo ed è così che a Bardonecchia, in provincia di Torino, una scuola superiore ha varato una politica total-tablet, dicendo addio a libri e quaderni in favore di tablet sui quali si studia e si prendono appunti.

La migrazione verso questo nuovo sistema è stata graduale: è iniziata nel 2006 con l'installazione di un collegamento a banda larga; nel 2011 l'uso del tablet è stato concesso in alcune classi sperimentali e, vista la buona riuscita dell'iniziativa, nel 2014 è stato ampliato a tutti gli studenti della scuola.

Tuttavia, siamo ancora lontani dallla diffusione di una cultura digitalizzata, poiché ancora oggi, in diverse scuole, i genitori hanno opposto un netto rifiuto all'introduzione dei tablet nella scuola, anche se questi si sarebbero sostituiti ai libri solo per poche ore a settimana. Ed è proprio quello che è accaduto in una scuola di Roma, dove i genitori, preoccupati per il fatto che le innovazioni digitali avrebbero potuto danneggiare l'istruzione dei figli, si sono opposti alla proposta avanzata dalla preside.

Progresso sì, ma a piccole dosi.

 

Scrivi un commento